nob_home
21 - 22 - 23 Marzo 2019

Nobilita

Restituire il lavoro alle Persone

Cos'è Nobìlita

Se c’è un elemento comune a città, istituzioni e aziende, questo è il lavoro: l’unico elemento che permette alle persone di realizzarsi e di assumere una vera dignità nel contesto in cui operano, vivono, si relazionano con gli altri. Per questo è importante che in un festival dedicato al lavoro siano presenti tutti quegli attori che il lavoro lo vivono in prima persona: chi lo offre (gli imprenditori), chi lo svolge (i lavoratori), chi lo racconta (i giornalisti, gli intellettuali e i divulgatori di nuovi modelli culturali) affinché tutti comprendano i temi più attuali attraverso un ponte nuovo fra imprese, istituzioni e cittadini. Creare consapevolezza e cultura per ridurre i conflitti: generazionali, sociali, economici, di genere.

Un dialogo in cui spiegare in maniera non banale la trasformazione che sta avvenendo nei luoghi di lavoro. Questo può avvenire solo presidiando luoghi non convenzionali in un territorio neutro dove si generano idee fuori dagli schemi, dove la condivisione di buone pratiche e competenze vengono messe a disposizione di tutti per diventare patrimonio comune.

Dietro Nobìlita ci sono dieci anni di community reali, fisici, concretamente vissuti: il festival nasce infatti da FiordiRisorse, il network professionale nato su Linkedin nel 2008 che ha poi scelto di entrare nei diversi territori italiani per interpretarne la fisionomia manageriale e produttiva. SenzaFiltro, la testata giornalistica che si occupa di cultura del lavoro e che promuove questo festival, è figlio dello stesso pensiero.

Un festival è di tutti, proprio come dovrebbe essere il lavoro.


http://www.nobilitafestival.com/wp-content/uploads/2019/01/anno2019nobilita-1-517x527-1-517x527.png
Nobilita Festival 2018

Highlights

Restituire il lavoro alle Persone

Cos'è Nobilita

Se c’è un elemento comune alle Città, Istituzioni, Aziende questo è il lavoro; l’unico elemento che permette alle Persone di realizzarsi e di assumere una vera dignità nel contesto in cui operano, vivono, si relazionano con gli altri individui. Per questo è importante che in una Manifestazione dedicata al lavoro siano presenti tutti quegli attori che il lavoro lo vivono in prima persona: chi lo offre (gli imprenditori), chi lo svolge (i lavoratori), chi lo racconta (i giornalisti, gli intellettuali e i divulgatori di nuovi modelli culturali) affinché tutti comprendano i temi più attuali del lavoro attraverso un ponte nuovo fra imprese, istituzioni e cittadini. Creare consapevolezza e cultura per ridurre i conflitti: generazionali, sociali, di genere.

Un dialogo in cui spiegare in maniera non banale, la trasformazione che sta avvenendo nei luoghi di lavoro. Questo può avvenire solo presidiando luoghi non convenzionali in un territorio neutro dove si generano idee fuori dagli schemi, dove la condivisione di buone pratiche e le competenze vengono messe a disposizione di tutti per diventare patrimonio comune.


img-about
Di cosa parliamo

I Temi

La #GEOGRAFIA è un concetto sempre più urgente quando si parla di #LAVORO ma sta diventando sempre più invisibile in #ITALIA. Ci si preoccupa davvero dei #DIPENDENTI o le aziende si mettono solo in bocca la parola #WELFARE? Un #BRAND è una firma e un segno di identità: molti parlano di #SHOPPING del #MADEINITALY ma la verità sta anche altrove. Quanta #SILICONVALLEY nei dibattiti italiani degli ultimi dieci anni e pensare che quel modello #DIGITALE sta tradendo premesse e promesse. #INCLUSIONE è una parola che già spaventa la percezione sociale degli italiani, figuriamoci nel mondo del lavoro. Niente è forse tanto necessario nelle nostre aziende quanto un #PASSAGGIOGENERAZIONALE non soltanto dentro le famiglie ma dentro le regole di affrancamento: e se giovani e meno giovani andassero in parallelo? Senza #FILOSOFIA e #MATERIEUMANISTICHE tecnica e tecnologia sono ogni giorno più orfane. Una volta le statistiche ci mettevano dentro categorie fisse e invece siamo passati da #CLASSISOCIALI a #CLASSISOCIAL.

Un dialogo in cui spiegare dal palco in maniera non banale, la trasformazione che sta avvenendo nei posti di lavoro e rendere gli osservatori nazionali e internazionali disponibili a tutti. Buone pratiche, pensiero manageriale, presentazioni di libri, rappresentazioni teatrali, formazione e dibattiti saranno gli strumenti che adotteremo a questo scopo. Questo può avvenire solo presidiando luoghi non convenzionali dove si generano idee fuori dagli schemi, dove la condivisione di buone pratiche e le competenze vengono messe a disposizione di tutti per diventare patrimonio comune. Diventandone la guida e non gli inseguitori.

1

8 panel di discussione

Giornalisti, imprenditori, manager, opinionisti, sindacalisti, storie vere saranno i protagonisti dei panel a cui affidiamo la divulgazione di temi tradizionali legati al lavoro ma raccontati in maniera concreta, controcorrente, senza banalizzazioni.

vergnani
2

JOBx

Uno spazio dedicato a imprenditori, innovatori e intellettuali carismatici che trasmetteranno in 18 minuti la summa del loro pensiero manageriale.

Una trasmissione di pensiero alle vecchie e nuove generazioni e a chi crede nell’evoluzione e nel cambiamento come leve per progredire.

3

La formazione che non ti aspetti

Full Immersion con il meglio della formazione manageriale - giovedì 21 marzo dalle 10.30 alle 18.30

volti2
PRENOTA LA TUA FORMAZIONE
4

NobilitaBooks - Colloqui di Lavoro in Azienda

Un format esclusivo già sperimentato con successo in alcune librerie a Milano, Padova, Firenze. Una presentazione di libri sui temi più moderni del lavoro ma non convenzionale, in cui gli autori, affiancati ad imprenditori e manager delle aziende che ci ospiteranno dialogheranno con il pubblico. Un occasione di approfondimento culturale e di conoscenza da vicino delle aziende del territorio, i loro valori, le Persone.

3 giorni ricchi di appuntamenti

Il programma

Incontri, dibattiti e focus per parlare del lavoro attraverso la voce di chi lo fa, chi lo da e chi lo racconta. Un dialogo aperto, trasversale e non banale per approfondire un mondo in evoluzione e creare un nuovo ponte fra imprese, istituzioni e cittadini.

Scarica il programma completo

Giorno 1

giovedì 21 marzo 2019 9:00/18:00

Nuove competenze per gestire nuove organizzazioni (interconnesse)

Usare Linkedin con la testa

Agile, talenti e carriere

con Luca Bergero

Project “Mannaggiament”: Azioni, Reazioni e Relazioni di Progetto.

Business Model Canvas

Il Gioco Serio... in azienda e nella vita

Lavorare da impresa, ragionare da editori. L’impresa come una media company

Leader, manager o entrambi? L’innovazione che cambia le Persone.

Personal Branding per le aziende

Smettere di credere alla faTe e iniziare a faRe: creare un progetto senza perdersi.

Da un marchio ad un lovebrand è tutta questione d’amore.

Comunicare le storie per comunicare il brand

L'influencer marketing: da buzzword a strumento strategico

Perchè sono gli Asset Intangibili che muovono le scelte d’acquisto

Enlarge your brand. Hot Data e strategie digitali da Pornhub alla PMI

Farsi capire, farsi ascoltare e persuadere il pubblico

Lego® Serious Play® per sviluppare creatività e competitività

Comunicare oggi, comunicare perché

Giorno 4

domenica 24 marzo 2019 9:00/18:00

FAAC Auditorium (Via Benini 1 - Zola Predosa)

L'innovazione non chiede permesso
Luca Tomassini
L'innovazione non chiede permesso di Luca Tomassini

Hera (Via Berti Pichat 2/4 Bologna)

L'impresa Spezzata
Andrea Notarnicola
L'impresa Spezzata di Andrea Notarnicola
La guerra delle Parole
Vittorio Meloni
La guerra delle Parole di Vittorio Meloni

Toyota Material Handling (Via Persicetana Vecchia 10, Bologna)

Non solo di cose d'amore
Pietro del Soldà
Non solo di cose d'amore di Pietro del Soldà
Novelle Artigiane
Vincenzo Moretti
Novelle Artigiane di Vincenzo Moretti

MamBo con Acantho (Via Don Giovanni Minzoni, 14 Bologna)

Innovation Manager
Ivan Ortenzi
Innovation Manager di Ivan Ortenzi

Rekeep (Via Poli, 4 Zola Predosa)

Social Recruiter
Anna Martini
Social Recruiter di Anna Martini
Diario di un cacciatore di teste
Gabriele Ghini
Diario di un cacciatore di teste di Gabriele Ghini

Aeroporto di Bologna (Vip Lounge)

Il futuro del lavoro spiegato a mia figlia
Pino Mercuri
Il futuro del lavoro spiegato a mia figlia di Pino Mercuri
Una Regione ancora produttiva

Emilia Romagna

La centralità territoriale e la facilità di collegamenti fanno di Bologna il luogo strategico per accogliere partecipanti da ogni parte d’Italia.

Ma la ragione culturale alla base di questa scelta sta nell’affinità di questo territorio al lavoro: sede unica nella presenza di brand nazionali e multinazionali e dell’imprenditorialità “Made in Italy” in cui i prodotti di grande eccellenza sono rappresentati concretamente dalla presenza di stabilimenti produttivi. Il lavoro è ancora "materia" e non solo comunicazione e show-room.

SEGUICI E INVITA I TUOI AMICI

Bologna

Una città che vive il lavoro nel vero equilibrio fra professione e vita privata, un tema di grande attualità a cui i lavoratori di ogni territorio e azienda produttiva vorrebbero tendere.

PERCHé UN COMITATO CONTAMINATO

Istituzioni, professionisti, aziende, opinionisti, ma soprattutto persone, perché solo attraverso la condivisione di esperienze, di competenze e di passione è possibile far nascere un confronto e generare nuove idee e contaminazioni.

Comitato Contaminato Osvaldo Danzi (FiordiRisorse), Stefania Zolotti (SenzaFiltro), Fabio Bernardi (HR Director), David Bevilacqua (CEO Yoroi), Tino Ferrari (Università di Bologna), Frediano Finucci (Giornalista TG La7), Viero Negri (CEO Amedea Servizi), Federico Ott (Consulente HR), Diodato Pirone (Giornalista Messaggero), Claudia Pizzi (HR Specialist CirFood), Matteo Pogliani (Open-Box), Giusi Raimo (FERPI), Sara Rossi (Open Box), Lara Mariani (Responsabile Redazione SenzaFiltro), Carlotta Silvestrini (Consulente Comunicazione), Federico Armani (Direttore Commerciale), Vincenzo Onida (Sales Manager Olivetti), Gianluca Metalli (Vice Presidente WebIt), Morena Luppi (Politiche Giovanili Comune di Modena), Piero Vigutto (HR Consultant e Autore di libri), Beniamino Bacci (Consulente di Orientamento), Cristina Querzè (HR Manager VertvCo), Daniela Chiru (HR Manager Audiomatica), Carolina Bussadori (Responsabile PDA Italia), Alessandra Aita (Communication Specialist), Eura Trivisonno (Project Manager GD), Elisabetta Bracci (Network Manager JUMP), Simona Malta (Key Account ACANTHO), Patrizia Semeraro (Ufficio Stampa MEC & Partners)

SOCIAL WALL

Siamo a tua disposizione

PER INFORMAZIONI

front-page