nob_home

Nobilita

Author
Event Planner

Robbin Meany

View all speakers
Restituire il lavoro alle Persone

Cos'è Nobìlita

Se c’è un elemento comune a città, istituzioni e aziende, questo è il lavoro: l’unico elemento che permette alle persone di realizzarsi e di assumere una vera dignità nel contesto in cui operano, vivono, si relazionano con gli altri. Per questo è importante che in un festival dedicato al lavoro siano presenti tutti quegli attori che il lavoro lo vivono in prima persona: chi lo offre (gli imprenditori, lo Stato), chi lo svolge (i lavoratori), chi lo racconta (i giornalisti, gli intellettuali e i divulgatori di nuovi modelli culturali) affinché tutti comprendano i temi più attuali attraverso un ponte nuovo fra imprese, istituzioni e cittadini. Creare consapevolezza e cultura per ridurre i conflitti: generazionali, sociali, economici, di genere.
Un dialogo in cui spiegare in maniera non banale la trasformazione che sta avvenendo nei luoghi di lavoro. Questo può avvenire solo presidiando spazi e pensieri non convenzionali in un territorio neutro dove si generano idee fuori dagli schemi, dove la condivisione di buone pratiche e competenze vengono messe a disposizione di tutti per diventare patrimonio comune.
Dietro Nobìlita ci sono 15 anni di community reali, fisici, concretamente vissuti: il festival nasce infatti da FiordiRisorse - il network professionale nato su Linkedin nel 2008 che ha poi scelto di entrare nei diversi territori italiani per interpretarne la fisionomia manageriale e produttiva e per costruire una nuova cultura del lavoro e SenzaFiltro, la testata giornalistica che è figlia dello stesso pensiero e che dal 2015 copre un grande buco editoriale: parlare del lavoro attraverso le persone e non numeri o statistiche.
Un festival è di tutti, proprio come dovrebbe essere il lavoro.

/wp-content/uploads/2019/01/anno2019nobilita-1-517x527-1-517x527.png
Nobilita Festival 2020

Highlights

Restituire il lavoro alle Persone

Cos'è Nobilita

Se c’è un elemento comune alle Città, Istituzioni, Aziende questo è il lavoro; l’unico elemento che permette alle Persone di realizzarsi e di assumere una vera dignità nel contesto in cui operano, vivono, si relazionano con gli altri individui. Per questo è importante che in una Manifestazione dedicata al lavoro siano presenti tutti quegli attori che il lavoro lo vivono in prima persona: chi lo offre (gli imprenditori), chi lo svolge (i lavoratori), chi lo racconta (i giornalisti, gli intellettuali e i divulgatori di nuovi modelli culturali) affinché tutti comprendano i temi più attuali del lavoro attraverso un ponte nuovo fra imprese, istituzioni e cittadini. Creare consapevolezza e cultura per ridurre i conflitti: generazionali, sociali, di genere.

Un dialogo in cui spiegare in maniera non banale, la trasformazione che sta avvenendo nei luoghi di lavoro. Questo può avvenire solo presidiando luoghi non convenzionali in un territorio neutro dove si generano idee fuori dagli schemi, dove la condivisione di buone pratiche e le competenze vengono messe a disposizione di tutti per diventare patrimonio comune.


img-about
Di cosa parliamo in questa edizione

Nobìlita 2024: un'edizione che vale doppio

Nobìlita 2024 arriva a Milano, per la settima edizione, dopo aver incontrato la cultura del lavoro a Bologna, Ivrea, Bari, Imola e Roma. Stavolta un Festival in due tappe, a maggio e a settembre. A maggio. #DICHELAVOROPARLIAMO è il filo conduttore della giornata di apertura in Danone: lo faremo usando 7 parole e 11 autori di libri per offrire al pubblico un’istantanea non filtrata della cultura del lavoro contemporanea. Una giornata no-stop di talk e dialoghi dove alle voci degli scrittori si alternano quelle delle imprese, per bilanciare i pesi e per riportare il tema del lavoro al centro di un confronto pubblico che trova spazi sempre troppo ridotti e penalizzanti. Crescita, Partecipazione, Linguaggio, Persone e Potere, Femminile, Intelligenza e Distrazione sono le parole scelte per il dibattito, nel pieno spirito di un festival cittadino come Nobìlita. #MILANOÈILLAVORO? La domanda è d'obbligo per una città che sta vivendo una profonda messa in discussione della propria personalità industriale e comunicativa e per un'Italia che ha sempre più bisogno di allargare lo sguardo sui modelli di riferimento quando parla di modelli. Un talk istituzionale, ma nello stile informale di Nobìlita, che mette insieme sul palco politica, spiritualità, sindacato, diversità. L'assenza materiale di oggetti nella vita dei giovani sarà al centro di una Lectio in chiave antropologica e poi gli immancabili #JOBX e le interviste di SenzaFiltro: i rischi di una cultura #WOKE all'italiana, l'urgenza di un #DIALOGOINTERGENERAZIONALE e il nuovo ruolo della #CENSURA tra social media e mondo della pubblicità. Infine il #TEATRO, che non manca mai al nostro Festival: Che ci faccio qui?, di e con Domenico Iannacone, per chiudere le date di maggio. A settembre: #ECONOMIADELL'ATTENZIONE, o della distrazione dilagante. L’economia dell’attenzione è la nuova frontiera di studi che dagli USA all’Italia sta attirando interessi e curiosità: oltre che un costo sociale e relazionale, la distrazione è ormai considerata un costo aziendale sull’impatto complessivo delle imprese; non si tratta di mettere sul banco degli imputati i social media e il web ma di imparare a riconoscerne gli abusi in termini di tempo e le inevitabili ricadute psicofisiche. Ancora: #QUESTIONESETTENTRIONALE, partendo dall’ultimo rapporto Istat sulla povertà in Italia e sul suo aumento progressivo al Nord, che non ha più la forza attrattiva del passato. Ma il Sud che fa, intanto? Urge una riflessione onesta sulle mutazioni socio-economiche in atto e sui rischi di una spaccatura geografica a livello politico che ricadrebbe sul mercato e sulle scelte di vita delle persone. Bentornati a #NOBILITAFESTIVAL. Anche quest'anno non vediamo l'ora di raccontarvi l'Italia del lavoro.

Un dialogo in cui spiegare dal palco in maniera non banale, la trasformazione che sta avvenendo nei posti di lavoro e rendere gli osservatori nazionali e internazionali disponibili a tutti. Buone pratiche, pensiero manageriale, presentazioni di libri, rappresentazioni teatrali, formazione e dibattiti saranno gli strumenti che adotteremo a questo scopo. Questo può avvenire solo presidiando luoghi non convenzionali dove si generano idee fuori dagli schemi, dove la condivisione di buone pratiche e le competenze vengono messe a disposizione di tutti per diventare patrimonio comune. Diventandone la guida e non gli inseguitori.

I nostri partner

testimonial
1

Panel di discussione

Giornalisti, imprenditori, manager, opinionisti, sindacalisti, sociologi, filosofi, economisti, storie vere saranno i protagonisti dei panel a cui affidiamo la divulgazione di temi urgenti legati al lavoro e raccontati in maniera concreta, controcorrente, senza banalizzazioni.

2

JOBx

Uno spazio dedicato a imprenditori, innovatori e intellettuali carismatici che trasmetteranno in 30 minuti la summa del loro pensiero. Una trasmissione di idee alle vecchie e nuove generazioni e a chi crede nell’evoluzione e nel cambiamento come leve per progredire.

3

La formazione che non ti aspetti

Full Immersion con il meglio della formazione manageriale (concluso a maggio 2020)

volti2
CONCLUSO A MAGGIO 2020
4

NobilitaB2B

Un format esclusivo in cui le imprese possono non solo formarsi e aggiornarsi sui temi più importanti (welfare, sicurezza, selezione, formazione, privacy, servizi legali, digital marketing, piattaforme di collaborazione, innovazione digitale, consulenza strategica) ma anche selezionare i propri fornitori attraverso i contenuti. Le società di servizi potranno disporre di uno spazio da 60 a 90 minuti per approfondire gli argomenti, oggetto della loro consulenza. Gli "espositori" interessati possono contattare: fiordirisorse@fiordirisorse.eu

Milano, 28 e 29 maggio 2024 | 25 settembre 2024

Siamo alla settima edizione di Nobìlita: incontri, dibattiti e talk di attualità per parlare del lavoro attraverso la voce di chi lo fa, chi lo dà e chi lo racconta. Un dialogo aperto, trasversale e non banale per approfondire un mondo in evoluzione e creare un nuovo ponte fra imprese, istituzioni e cittadini.



PROGRAMMA DI MARTEDì 28 MAGGIO 2024 | Milano, Danone - Via Carlo Farini, 41

"DI CHE LAVORO PARLIAMO". 7 Parole del lavoro per 11 autori

Ore 10.00: Apertura e saluti dell'AD di Danone, Fabrizio Gavelli

Ore 10.15-11.00:

La parola del talk è: Intelligenza.
Con Nicoletta Prandi ("Finché chip non ci separi", BDS).
Modera Osvaldo Danzi.

Ore 11.00-12.00

La parola del talk è: Potere.
Con Alice Siracusano ("Il senso del potere", Edizioni FiordiRisorse) e Carlo Bisi (Coaching, maneggiare con cura", Edizioni FiordiRisorse)
Modera Riccardo Maggiolo.

Ore 12.00-13.00

La parola del talk è: Femminile.
Con Lorena Gamberini ("Tra coraggio e innovazione", Franco Angeli) e Tonia Cartolano ("LeadHers", Santelli Editore)
Modera Sonia Malaspina.

Ore 15.00-16.00

La parola del talk è: Linguaggio.
Con Annamaria Testa ("La trama lucente", Garzanti) e Daniele Chieffi ("La reputazione ai tempi dell'infosfera", Franco Angeli)
Modera Stefania Zolotti.

Ore 16.00-17.00

La parola del talk è: Distrazione.
Con Francesco Russo ("Burattini per scelta", Dario Flaccovio Editore) e Lisa Lotti ("8 secondi. Viaggio nell'era della distrazione", Il Saggiatore)
Modera Claudia Spadoni.

Ore 17.00-18.00

La parola del talk è: Partecipazione.
Con Roberta Zantedeschi ("Partecipazione", Franco Angeli) e Niccolò Zancan ("L'antologia degli sconfitti", Einaudi)
Modera Silvia Zanella.

Ore 18.00-19.00

La parola del talk è: Crescita.
Con Marco Bentivogli ("Licenziate i padroni", Rizzoli) e Giuseppe Morici ("Crescere è una cosa da grandi", Feltrinelli)
Modera Osvaldo Danzi.





PROGRAMMA DI MERCOLEDÌ 29 MAGGIO 2024 | Milano, ADI Design Museum - Piazza Compasso d'Oro, 1

"LE PERSONE, LE IDEE, LE COSE".

Ore 15.00: Apertura e saluti del Presidente ADI Design Museum, Luciano Galimberti

Ore 15.15-15.45

Lectio di apertura a cura di Giorgio Di Tullio, Designer delle rigenerazioni culturali

Ore 15.15-17.00

Talk istituzionale: MILANO È IL LAVORO?" | Modera Frediano Finucci (La7)
Ospiti:
Alessia Cappello | Assessora allo Sviluppo economico e alle Politiche del lavoro del Comune di Milano
Antonio Verona | Camera del lavoro di Milano - CGIL
Yahya Sergio Yahe Pallavicini | Imam della Moschea al-Wahid di Milano
Maria Cristina Bombelli - Presidente di Wise Growth


Ore 17.00-17.20

Intervista a Lorenzo Marini, Direttore creativo e artista
"Amica Chips: le censure che la pubblicità non dice"

Ore 17.20-17.40

JobX di Bruno Giordano, Magistrato in Corte di Cassazione
"I rischi di una cultura woke all'italiana"

Ore 17.45-18.15

Intervista a Roberto Vecchioni
Presenza in attesa di conferma

Ore 18.15-18.45

Pausa in Caffetteria

Ore 18.45-19.45

Spettacolo teatrale di Domenico Iannacone | Che ci faccio qui?

Ore 19.45

Saluti finali e chiusura





PROGRAMMA DI MERCOLEDÌ 25 SETTEMBRE 2024 | Milano, ADI Design Museum - Piazza Compasso d'Oro, 1

Economia dell'attenzione e Questione settentrionale saranno i temi portanti della terza e ultima tappa di Nobìlita a Milano: il programma definitivo verrà pubblicato entro il 10 maggio 2024.

Vicini alle istituzioni, dove si decide il lavoro

Roma

Dopo l'Opificio Golinelli e FICO Eataly World a Bologna, Olivetti a Ivrea, il Politecnico di Bari e l'Autodromo di Imola, Nobìlita sceglie Roma. Una scelta dettata dalla necessità di portare la discussione sul lavoro nel luogo dove il lavoro si decide, a fianco delle istituzioni. Per questo abbiamo chiesto l'attenzione del Ministero del Lavoro, dell'Istruzione e delle Imprese e del Made in Italy (ex Sviluppo Economico) a presenziare al Festival per ascoltare le riflessioni di esperti di settore, imprenditori, intellettuali, docenti, scienziati ed economisti che saranno sul palco di Nobìlita.

SEGUICI E INVITA I TUOI AMICI

Bologna

Una città che vive il lavoro nel vero equilibrio fra professione e vita privata, un tema di grande attualità a cui i lavoratori di ogni territorio e azienda produttiva vorrebbero tendere.

PERCHÉ UN COMITATO CONTAMINATO

Istituzioni, professionisti, manager, imprenditori, giornalisti, opinionisti, docenti, comunicatori, ma soprattutto Persone, perché solo attraverso la condivisione di esperienze, di competenze e di contatti è possibile far nascere un confronto e generare nuove idee cxon cui ogni anno arricchiamo il programma del Festival.

COMITATO CONTAMINATO
Osvaldo Danzi (FiordiRisorse), Stefania Zolotti (SenzaFiltro), Frediano Finucci (Giornalista TG La7), Alberto De Toni (exRettore Università Udine, Direttore Scientifico CUOA), Alessandra Fraticelli (Formatrice), Alessandra Vizzi (HR Manager), Alessandro Ferretti (VP Business Development Hestan Smart Cooking), Alessandro Garofalo (CEO Garofalo Idee Associate), Alfonso Giordano (demografo, docente LUISS), Andrea Ballone (giornalista), Andrea Buti (avvocato, formatore), Andrea De Carolis (Sales Manager SafetyKleen), Andrea Montuschi (Countru Manager Qualtrics), Angela Deganis (Chief Marketing Officer Alleanza Luce&gas), Aurelio Luglio (Presidente ATMEN), Beniamino Bacci (Consulente di Orientamento), Carla Scudellaro (formatrice), Carlo Fraschetti, Carolina Bussadori (Responsabile PDA Italia), Chiara Lari, Christian Tarantino, Claudio Andenna, Davide Morrone, Donato Rocchi [Direttore Generale Acantho], Elena Resta, Elena Zaccheroni, Elisa Proietti Placidi, Elisabetta Zanarini [Responsabile Consulenza Aldini Valeriani), Emanuela Brivio, Eura Trivisonno (Project Manager GD), Federica Avarino, Federico Armani, Francesco Zambon, Francesco Zanotto, Gianluca Limuti, Gianmarco Guerrini (CEO GEFAR), Gianluca Turrini (Avvocato), Giorgio Mottini, Giovanna Granata, Gisella Galetto, Giuseppe De Maso Gentile, Giuseppe Meliti, Giuseppe Sanmartini, Giusi Tognetti, Isabella Tiengo, Lara Mariani (Responsabile Redazione SenzaFiltro), Laura Pasquarelli, Luca Pillon, Lucio Zanca, Luigi Orlando, Luisa Pomarici, Maria Elisa Scarcia, Marianna Napolitano, Marika Berti, Massimo Casadio, Massimo Bocca, Mauro Prestopino, Melita Montani, Michela De Biasio, Morena Luppi (Politiche Giovanili Comune di Modena), Paolo Schino, Rossella Paccapelo, Salvatore Lo Tufo, Sara Murtas, Silvia Russotto, Simona Malta (Key Account Imola Informatica),Simone Bigongiari (Fondazione Campus) , Stefano Lena, Stefano Scappazzoni, Uriano Iuvalò

Siamo a tua disposizione

PER INFORMAZIONI

Informazioni sul Festival (pubblico e sponsor):
nobilitafestival@fiordirisorse.eu


Ufficio Stampa:
nobilitapress@fiordirisorse.eu


Patrocini

front-page

Nobìlita Festival in Danone: Le parole del lavoro

con Fabrizio Gavelli, AD di Danone - Stefania Zolotti, Direttrice di SenzaFiltro - Osvaldo Danzi, Presidente di FiordiRisorse

“Intelligenza”

libro suggerito: "Finchè chip non ci separi"

“Persone e Potere”

libri suggeriti: "Coaching, maneggiare con cura" e "Il senso del potere"

“Femminile”

Libri suggeriti: "Tra coraggio e innovazione" - "LeadHers"

“Linguaggio”

libri suggeriti: "La trama lucente", "La reputazione ai tempi dell'infosfera"

“Distrazione”

libri suggeriti: "Burattini per scelta", "8 secondi. Viaggio nell'era della distrazione"

“Partecipazione”

libri suggeriti: "Partecipazione", "L'antologia degli sconfitti"

“Crescita”

libri suggeriti: "Licenziate i padroni" - "Crescere è una cosa da grandi"

Nobìlita Festival in ADI, Museo del Design: Le Persone, le idee, gli oggetti del Lavoro

con Luciano Galimberti, Presidente del Museo del Design

JobX – Giorgio di Tullio: Quando gli oggetti lavoravano


Intervista a Lorenzo Marini : Se si censura una patatina


Intervista a Bruno Giordano: I rischi di una cultura woke all’italiana


Intervista a Roberto Vecchioni – in definizione


Pausa


Spettacolo: Domenico Iannacone, “Io che ci faccio qui?”


People “Mannaggiament”: Ritornare a lavorare con le Persone [Project Management]


I miti (falsi) dell’innovazione [Innovation Management]


Il futuro del lavoro [Risorse Umane]


L’identità di un brand non è un gioco: come farsi riconoscere e farsi scegliere dal mercato.

Erika d'Amico e Emanuela Ciufoli

Sapere quando smettere di discutere online e offline: il superpotere di cui abbiamo bisogno [social e comunicazione]


[LinkedIn per il Business] Creare contenuti che colpiscano l’attenzione e creino condivisioni e contatti utili per il lavoro


Fino a ieri avevamo un talento e un bonus. Adesso siamo un team agile. Per cosa lavoriamo?

con Luca Bergero

Il diritto di NON credere [Etica della Comunicazione, Fake News]


Il lavoro al femminile: questione anche di parole. [Comunicazione]


Ascoltare i propri collaboratori: analisi di clima e employer branding

Change Management e Openness per una nuova sostenibilità

in collaborazione con Collectibus

L’analisi dei dati: controllo di gestione e Business Intelligence

Chatbot su Messenger: casi studio di successo della AI applicati alla PMI

Come agevolarsi con la finanza agevolata: innovare, finanziare, crescere

Gestione della mobilità internazionale: nuovi scenari, modelli e strumenti per governare un fenomeno in evoluzione.

L’offerta vincente al candidato: tecniche di prevenzione del “rifiuto”

L’Intelligenza Artificiale per il Recruiting

Creare e gestire team virtuosi con il supporto di strumenti comportamentali

Intelligenza emotiva: il pilastro delle decisioni strategiche

con Marta Trevisan

Colloqui in remoto: dalla conoscenza alla firma del contratto

Think Different – Imparare le lingue per ripensare le diversità culturali sul lavoro

con Marta Inga Kos, Louise Dixon (UK), Melissa Gosgnach (Canada)

Employee advocacy, come far comunicare l’azienda dai dipendenti